Fiamme in appartamento, carabinieri salvano 8 persone

ACERRA- Otto persone strappate all’inferno di fuoco grazie al coraggio dei carabinieri. Giovedì scorso ad Acerra uno spaventoso rogo ha messo in pericolo gli abitanti di un condominio, 8 persone, quattro erano bambini, intrappolati tra le fiamme nei loro appartamenti. L’incendio è divampato, secondo una prima ricostruzione, a causa di un elettrodomestico (forse un phon) lasciato acceso su un divano. Il sofà ha preso fuoco in pochi minuti trasformandosi in una torcia e le lingue di fuoco hanno rapidamente divorato le suppellettilo nella stanza, arrivando sino in cucina e nel salone. In casa erano presenti i genitori e due bimbi di sei e cinque anni: insieme sono scappati nell’appartamento superiore dove però sono rimasti intrappolato insieme all’altra famiglia (due adulti e due bambini) che abita nel condominio. La situazione si p ben presto rivelata drammatica: impossibile scendere ma anche restare in casa in preda ai fumi scaturiti dall’incendio. Provvidenziale è stato quindi l’intervento di una pattuglia dei carabinieri Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Castello di Cisterna. I militari, in attesa dell’arrivo dei i vigili del fuoco, sono entrati nel palazzo cercando le  persone intrappolate. Una volta trovate al piano superiore hanno portato tutti in salvo prima aiutando i più piccoli, prendendoli in braccio fino all’uscita e poi i genitori ormai in preda al panico e quasi svenuti a causa del fumo. Tutti sono stati soccorsi e medicati, ma stanno bene. Gli stessi carabinieri- eroi sono stati trasportati in ospedale per intossicazione. Grazie alla loro prontezza ed al loro coraggio hanno evitato una strage.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online