Non paga il Telepass, donna condannata a 12 mesi

NAPOLI- Dodici mesi di reclusione, il pagamento delle spese processuali e il risarcimento del danno in favore della Società Autostrade Meridionali che ha promosso il giudizio. È la pena inflitta dal giudice monocratico del Tribunale di Napoli a un’automobilista campana che nel giro di tre mesi ha omesso di pagare il pedaggio sull’Autostrada A3 Napoli-Salerno oltre un centinaio di volte.

La condanna ha punito il «reato di insolvenza fraudolenta continuata» ed è stata inflitta ad una signora, A.I., che alla guida della sua autovettura ha utilizzato con frequenza le piste dedicate al servizio automatico Telepass senza essere fornito del relativo dispositivo di pagamento. I ripetuti illeciti sono stati accertati grazie al sistema di ripresa delle fotocamere poste al servizio delle piste di accesso sia di giorno che di notte. A margine della sentenza il legale di Autostrade Meridionali, Elio Palombi, ha commentato: «La Società Autostrade Meridionali, vittima ripetuta di tali condotte fraudolente, ha dichiarato guerra a questi soggetti denunciandoli e perseguendoli penalmente.

Quest’automobilista ha utilizzato ripetutamente l’autostrada A3 Napoli-Salerno senza pagare il pedaggio, convinto di rimanere impunito, ma come per gli altri soggetti che tentano questi espedienti è stato individuato grazie alle telecamere e condannato in sede penale poiché l’elusione del pedaggio come più volte ribadito dalla magistrature rappresenta un vero e proprio reato penale».

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online