Raffica di controlli della polizia, foglio di via per 33enne di Visciano

VISCIANO- La Polizia di Stato ha eseguito numerose perquisizioni domiciliari, nel Vallo di Lauro, nei confronti di pregiudicati del luogo affiliati a clan camorristici operanti nel territorio, nonché controlli a pregiudicati sottoposti alla misura della sorveglianza speciale. Sono stati effettuati controlli in locali di pubblico ritrovo soprattutto in quelli abitualmente frequentati da persone con a carico pregiudizi di Polizia. Verificata la posizione di 57 persone di cui 15 con a carico precedenti penali. Ad Avellino gli agenti hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica un 33enne di Visciano, con a carico pregiudizi di polizia, perché raggiunto da foglio di via con divieto di ritorno emesso dal Questore di Avellino. Analogo provvedimento è stato emesso nei confronti di una 26enne di Avellino. Nel corso del controllo è emerso che la giovane si era allontanata dalla propria abitazione per poi rientrarvi a tarda sera I Carabinieri di Gesualdo hanno denunciato un 35enne che si era introdotto in un fondo incolto privato e con un mini escavatore aveva già prelevato un quantitativo di circa 5 metri cubi di grosse pietre vive derivanti da una struttura diroccata che stava caricando su di un carrello agganciato ad un trattore. Immediatamente, colto sul fatto, è stato bloccato dai militari intervenuti. È stato accertato che aveva già provveduto a trasportare nelle vicinanze della sua abitazione un altro quantitativo dello stesso genere. I mezzi utilizzati sono stati sottoposti a sequestro e messi a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online