Camorra, scoperto arsenale: armi usate per le “stese”

NAPOLI- Servizio di controllo straordinario del territorio effettuato dai carabinieri tra via Colantonio e via Gentileschi, area in cui gli affari illeciti sono ritenuti sotto l’influenza del gruppo criminale dei “Pesce-Marfella”. Subito dopo l’irruzione in zona, l’avvio delle attività sul terreno per controllare insieme a colleghi del reggimento campania e con il supporto di un elicottero dell’elinucleo di pontecagnano movimenti sospetti e “passaggi” di pregiudicati o personaggi d’interesse operativo. Rimosse 6 cancellate metalliche installate illegalmente da ignoti per impedire o rallentare l’accesso delle forze dell’ordine. Con l’utilizzo di unità cinofile antidroga di Sarno, sono state avviate perquisizioni a carico di soggetti affiliati al clan camorristico e nelle adiacenze e pertinenze dei complessi di edilizia popolare. Rinvenuti e sequestrati 3 bustoni di plastica contenenti 1,5 kg di marijuana che stavano per essere ridotti a confezioni da spacciare al dettaglio, come testimoniato dal concomitante ritrovamento di materiale utile a confezionarle. Sequestrate anche 5 pistole (tutte trovate cariche e pronte a sparare) e munizioni per fucile mitragliatore da guerra: si tratta di due revolver (un calibro 38 special e un 357 magnum) e di 3 semiautomatiche (2 calibro 9 “civile” e una calibro 9 da guerra).
sequestrate anche 100 cartucce per fucile mitragliatore kalashnikov. Mentre proseguono le indagini per accertare chi possa averle nascoste, sono state inviate al racis di roma per verificare il loro eventuale utilizzo in fatti di sangue e/o intimidazione, “stese” comprese.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online