“Fumo dell’Est”, Finanza sgomina commercio bionde illegali

MARCIANISE- I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise hanno disarticolato, individuando trafficanti e distributori all’ingrosso, un’organizzazione internazionale specializzata nel trasporto dall’estero al territorio nazionale di ingenti quantitativi di tabacchi. L’obiettivo è stato quello di tagliare i rifornimenti al “mercato nero”, impedendo la successiva vendita al dettaglio. Le persone coinvolte nelle indagini sono 87 tra italiani e stranieri per un giro d’affari di milioni e milioni di euro. Durante le operazioni sono scattate le manette per 16 soggetti colti in flagranza di reato, mentre sono finite sotto sequestro 15 tonnellate di tabacchi lavorati esteri  e 6 automezzi opportunamente modificati per il trasporto illecito delle stecche. Le investigazioni, condotte attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali e tracciamenti GPS, hanno permesso di ricostruire le rotte commerciali seguite dalle sigarette che dall’Ucraina, dalla Polonia, dell’Ungheria e dalla Moldavia giungevano in Italia, per poi essere affidate ai “minutanti”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online