Inquinamento delle coste campane, maxi operazione dei carabinieri

NAPOLI- Il Comando Legione Carabinieri Campania in questo primo periodo della stagione estiva ha disposto specifici servizi volti a contrastare l’inquinamento ambientale del litorale. I controlli sono stati effettuati dai Comandi di Compagnia, competenti sulla fascia costiera, con l’impiego delle componenti specializzate dell’Arma, tra cui il Gruppo Tutela dell’Ambiente, il 7° Nucleo Elicotteri di Pontecagnano e le unità navali.
Sono stati monitorati il ciclo di depurazione delle acque, lo scarico dei reflui, l’immissione dei fumi in atmosfera, l’abusivismo edilizio e lo smaltimento illecito di rifiuti. Nel corso dell’operazione – resa possibile anche dal determinante apporto informativo delle Stazioni CC – sono stati effettuati complessivamente 179 controlli e sono state denunciate in stato di libertà 45 persone. Le sanzioni di carattere amministrativo comminate sono state 21, per un importo complessivo di 228.588 euro. Particolarmente significativi sono stati i risultati conseguiti nell’attività di contrasto all’abusivismo edilizio con 23, tra cantieri ed unità immobiliari sottoposti a sequestro, per un valore complessivo di circa 1 milione 840mila euro.
Il maggior numero di violazioni è stato riscontrato nella provincia di Napoli con 38 persone denunciate in stato di libertà ed in quella di Salerno dove i denunciati sono stati 6. Il lavoro viene condotto, in ambito regionale, con il costante monitoraggio ed il determinante apporto delle Stazioni CC che, con la loro capillarità, consentono di acquisire informazioni rilevanti nel delicato settore.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online