Nolano: Giosi Romano ritorna al timone dell’Asi

BRUSCIANO- Giosi Romano ritorna al timone dell’Asi di Napoli. Il presidente del consorzio industriale, reintegrato da una sentenza del Tar Lazio, dopo la sospensiva dell’Autorità Anticorruzione, nella giornata del 21 luglio 2016 nella sala conferenze dell’azienda Push Srl ha incontrato gli operatori della zona industriale di Nola. Al tavolo presenti, il direttore generale dell’Unione degli Industriali di Napoli, Michele Vignola, il direttore generale dell’Asi Salvatore Puca. L’incontro è servito al presidente Romano per illustrare il piano di risanamento della zona Asi di Nola. Romano riparte dal lavoro fatto negli ultimi dodici mesi: “In un anno, abbiamo risanato le casse dell’ASI con 45 milioni di euro incassati dalla vendita dei suoli a 50 aziende, settecentomila euro di saldo attivo del consorzio dopo venti anni di commissariamento. In questa zona abbiamo attuato e ultimato la riqualificazione viaria e annunciato a breve grossi investimenti rispetto alle aspettative e alle domande degli operatori industriali fino ad oggi abbandonati e maltrattati” ha detto il presidente Asi. “I primi provvedimenti saranno: toponomastica, segnaletica orizzontale e verticale, rivisitazione dei lotti assegnati e abbandonati, avvio della nuova variante, presidio di sorveglianza in entrata e uscita, asilo nido per le lavoratrici delle aziende, riduzione dei costi dei servizi” ha continuato Romano. “Il mio impegno nasce e cresce in sintonia e in sinergia con l’Unione degli industriali di Napoli, che con grande coinvolgimento hanno condiviso la mia linea per dare alla zona Asi una nuova e maggiore qualificata visibilità, per migliorare l’economia individuale di ogni operatore”. L’avvocato Vignola ha sottolineato la ritrovata cooperazione tra Asi e Unione degli Industriale con l’avvento alla Presidenza dell’ASI di Romano. Un dialogo che offre l’opportunità di realizzare dopo anni di assenza un nuovo corso e un nuovo respiro metodologico di lavoro e di speranza”. “Devo ammettere – continua Lignola – che in questo dialogo intrapreso colgo la massima disponibilità del Presidente Romano per dare certezze e nuovi stimoli ai nostri associati. La conclusioni affidate al direttore generale dell’Asi Puca che ha esposto nei dettagli la nuova variante interessata alla zona ASI di Nola (Na) che sarà portata a termine con una procedura d’urgenza per evitare ritardi”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online