Canone Rai, ecco come pagare se la bolletta non è a tuo nome

Nuovo interrogativo sul canone Rai in bolletta: non sai come fare perché la bolletta della luce non è a tuo nome? Nessun problema. In questi casi – si legge sul portale di informazione giuridica laleggepertutti.it – per essere in regola, se non vuoi volturare l’utenza a tuo nome o a nome di un tuo familiare, devi pagare il canone utilizzando il modello F24.

È necessario compilare il modello F24, alla sezione Erario, con il codice:

– TVRI, se sei già titolare di un abbonamento Rai e devi pagare per il consueto rinnovo annuale;

– TVNA, se stai pagando per un nuovo abbonamento.

Per quanto riguarda l’importo, devi indicare la cifra di 100 euro, senza suddividerla tra canone, Iva e rinnovo.

Nell’anno di riferimento devi inserire l’anno a cui si riferisce l’abbonamento, in questo caso 2016.

Gli esperti del portale ricordano infine che non sei tenuto a pagare il canone Rai se:

– hai più di 75 anni e un reddito sotto i 6.713 euro;

– nella tua famiglia anagrafica qualcuno paga già il canone;

– non possiedi televisori o apparecchi che possono ricevere il segnale terrestre o satellitare: ad esempio, non paghi se possiedi un pc senza sintonizzatore TV o un solo monitor per computer; non paghi anche se possiedi una vecchia tv col solo sintonizzatore analogico.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com