Intercettare un cellulare? Molto più facile di quanto si pensi

Chiunque sia geloso del proprio partner lo ha desiderato almeno una volta nella vita: intercettare lo smartphone della dolce metà. Ma se è vero che è possibile ascoltare le telefonate di un altro cellulare, sebbene non sia legale registrarle, questo non frena certo coniugi o il fidanzati dal farlo. Come ricorda il portale laleggepertutti.it’, grazie ad alcune applicazioni gratuite o a pagamento si possono spiare le telefonate del proprio partner e in alcuni casi registrarle per avere in mano la prova di quello che combina.

Per registrare le telefonate di un’altra persona conviene usare soltanto il proprio telefonino o quello di una persona di totale fiducia. Spiare un altro cellulare, infatti, è illegale, a meno che il diretto interessato non venga avvisato in precedenza. Sono diverse le app presenti sul mercato per ascoltare telefonate di un altro cellulare. Tra le più gettonate per i dispositivi Android c’è ‘Call Record’, dal nome piuttosto esplicito.

La versione base è gratuita e permette di registrare fino a un minuto di conversazione. Quella a pagamento, invece, consente registrazioni più lunghe. Le chiamate vengono registrate in automatico, ma è possibile scegliere se memorizzare solo quelle in entrata, in uscita o entrambe. Fatta questa scelta, il software comincerà a registrare le conversazioni effettuate dal cellulare su cui è stato installato senza che il suo proprietario se ne accorga: l’app non dà segnali di vita mentre sta funzionando.

La registrazione si può ascoltare da quel cellulare oppure può essere inviata a un altro dispositivo tramite Bluetooth, e-mail, Dropbox o altri sistemi. Ancora più sofisticata la soluzione proposta da ‘MySpy’: controlla e monitora altri cellulari e registra telefonate o messaggi, rintraccia geograficamente lo smartphone su cui è installata, controlla le chat, le foto o i video memorizzati o condivisi, la cronologia web, le conversazioni via Skype e le e-mail della persona spiata. Perfino il calendario.

L’app funziona sui dispositivi Android 4.0 o superiore e Ios dalla versione 6 alla 8.1.2 e su altre piattaforme mobile (BlackBerry, Windows, Mac OS) ma anche su telefoni fissi. Il software consente il controllo remoto di alcune funzioni e il blocco a distanza di app, siti web e perfino del dispositivo spiato. Ma sono tante altre le app per intercettare un altro cellulare. ‘Flexyspy’, ad esempio, registra di nascosto qualsiasi cosa si stia facendo con uno smartphone: chiamate, messaggi, chat su Facebook o su Whatsapp, conversazioni su Skype, e-mail e molto di più, come individuare la posizione del telefonino.

‘Spyrix’, invece, oltre a rilevare messaggistica e attività sui social network, è in grado di monitorare la tastiera. Altre applicazioni che stanno trovando un discreto successo in Italia sono ‘Spymaster Pro’ e ‘TheTruthSpy’, ovvero la ‘verità spiata’. E il nome, a quanto pare, è già un programma. (Adnkronos)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online