nola

Centri diagnostici pagati per cure non dovute, bufera su Asl Napoli 3 Sud

NAPOLI- Sei milioni e trecento mila euro di danni allo Stato: sei inviti a dedurre e due decreti di sequestro per danno erariale. E’ questo il bilancio di un’indagine condotta dai finanzieri del gruppo Tutela Spesa pubblica delle Fiamme gialle di Napoli, e dei magistrati della Corte dei Conti della Campania.

Al centro dell’inchiesta, liquidazioni per prestazioni sanitarie non dovute eppure erogate a centri clinici privati dell’area Vesuviana, per un danno alle casse dell’Asl Napoli 3 Sud.

Il decreto di sequestro riguarda Salvatore Brancaccio, direttore sanitario del distretto 34 dell’Asl Napoli 3 Sud, al quale e’ contestato un danno per oltre un milione e 800mila euro; e Pasquale Esposito, titolare del centro ‘Plinio’ di Portici e di Ercolano il quale dovra’ rispondere di un danno di due milioni e 300mila euro.

Fonte: Agi

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online