Fucilate contro porta di casa per minacciare la moglie

MELITO- I carabinieri hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un infermiere 31enne di Melito ritenuto responsabile di estorsione aggravata, minacce e danneggiamento a colpi d’arma da fuoco. La notte del 26 settembre, durante un litigio con la moglie 28enne, aveva sparato 4 colpi di fucile contro la porta d’ingresso di sua madre perchè la povera 28enne si era rifugiata a casa della suocera.
Per entrarvi e farsi consegnare 150 euro, che gli servivano per comprare droga, il 31enne non ha esitato a imbracciare un fucile da caccia e sparare 4 colpi contro la porta di casa della madre. Solo a quel punto la mamma gli ha consegnato una parte del denaro che pretendeva.
L’arrestato è stato tradotto a Poggioreale. L’arma usata e altre, tutte detenute regolarmente (2 fucili da caccia e una sessantina di munizioni) sono stati sequestrati.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com