Pomigliano, gambizzò 34enne dopo lite per futili motivi: arrestato

POMIGLIANO D’ARCO  – I militari della compagnia di Castello Cisterna hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Nola su richiesta della competente Procura della Repubblica – coordinata da Paolo Mancuso – nei confronti di Vincenzo Basso, ritenuto responsabile del reato di lesioni volontarie aggravate e di porto illegale di arma comune da sparo. Le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Nola, e condotte dai militari, a seguito del ferimento in Pomigliano d’Arco, a colpi di arma da fuoco, di un 34enne del luogo, nel giorno dell’ultimo referendum del 17 aprile scorso, hanno consentito di accertare che Basso, a margine di un’animata lite, dovuta a futili motivi, avrebbe colpito la vittima alle gambe con diversi colpi di pistola 7,65, procurandole lesioni multiple. L’arrestato al termine delle formalità di rito sarà associato presso la casa circondariale di Napoli- Poggioreale.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com