Si tuffano dalla barca per sfuggire allo skipper che li minaccia

NAPOLI-Con la sua barca avrebbe dovuto riportare, dopo un’escursione, due turisti in albergo ma una volta al largo li ha minacciati pretendendo 50 euro per farli sbarcare: brutta avventura per due americani, madre e figlio, in vacanza in Costiera Amalfitana. L’episodio è avvenuto ieri sera, nelle acque antistanti Castellammare di Stabia. Lo skipper è stato identificato e denunciato per tentata estorsione e lesioni personali. I due turisti, infatti, impauriti dal comportamento dell’uomo, un 33enne di Piano di Sorrento (Napoli), si sono tuffati in acqua e hanno nuotato per circa 40 metri, fino agli scogli dove poi sono stati soccorsi e recuperati dal personale dell’albergo. L’immediata denuncia dell’accaduto ha consentito alla Polizia di rintracciare lo skipper, trovato in evidente stato di ubriachezza. Lui è stato denunciato mentre madre e figlio sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche: 15 e 20 giorni di prognosi. Stamane sono partiti per tornare a casa. (Ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online