Tufino, dopo assoluzione va al bar e viene arrestato: scarcerato

COMIZIANO- E’ stato arrestato e ventiquattro ore dopo scarcerato Carmine Vacca, 46enne di Tufino. L’uomo nei giorni scorsi è stato assolto nell’ambito di un processo contro 27 imputati accusati, tra le altre cose, di associazione per delinquere. A poche ore dall’assoluzione, Vacca è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Nola perché, nonostante fosse sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno a Tufino, avrebbe violato la misura di prevenzione recandosi in un bar di via Provinciale per Schiava, a Comiziano. Ieri mattina, dinanzi il giudice del Tribunale di Nola Minauro, si è svolta la direttissima e Vacca, difeso dall’avvocato Walter Mancuso, è stato scarcerato. La difesa ha chiarito che il 46enne si trovava nel bar- confinante tra Tufino (luogo di residenza) e Comiziano- per lavoro come fatto già in altre occasioni senza violare la misura. Il giudice, accolta la spiegazione dei fatti, ha concesso i termini a difesa e disposto la scarcerazione dell’uomo.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online