Batterio pericoloso, Conad ritira le vongole veraci di Goro

I supermercati Conad hanno deciso di ritirare in via precauzionale la vongola verace proveniente dall’ittica San Giorgio di Goro, con lo stabilimento in provincia di Ferrara. Il ritiro del lotto di produzione, si legge sull’avviso della società cooperativa, è avvenuto “per presunta presenza di Escherichia coli oltre i limiti di legge”. La Conad avvisa i clienti in possesso di “confezioni appartenenti al medesimo lotto sono invitati a riportarle in qualsiasi punto di vendita, che provvederà alla sostituzione con altro prodotto o al rimborso”. Il lotto, numero 14G1, è stato confezionato nei giorni dal 17 al 19 ottobre ed è contenuto in confezioni da 3 Kg (500gx6), da 5 Kg (500g x 10) e da 500 grammi. Il codice Ean è 2196850. La presenza del batterio indica contaminazione fecale.Nello specifico, il livello elevato del batterio non causa problemi gravi di salute, ma che, provocando fastidi all’apparato digerente, l’ingestione di queste vongole avrebbe potuto causare dolori di stomaco e difficoltà di digestione, si consiglia dunque di non consumarle. Pertanto al fine di scongiurare qualsiasi possibile rischio per la salute, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, i clienti che fossero in possesso di confezioni appartenenti al medesimo lotto sono invitati a riportarle in qualsiasi punto di vendita Conad, che provvederà alla sostituzione con altro prodotto o al rimborso. La scoperta del lotto ‘incriminato’ arriva in coincidenza con le polemiche scoppiate nella frazione di Gorino, diventata purtroppo famosa in tutta Italia per le barricate contro le donne profughe.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online