vittima incidente

Il figlio 17enne muore, il messaggio dei genitori commuove il web

SAN GENNARO VESUVIANO-  Un messaggio per ringraziare chi è stato vicino, chi ha dato un aiuto morale o concreto, chi ha voluto far sentire la propria presenza in un momento di grandissimo dolore. Ha colpito e commosso tutti la lettera che i genitori di Michele Palma, giovanissimo calciatore che ha compiuto 18 anni il giorno dopo la sua scomparsa, hanno voluto condividere con le persone che hanno con loro pianto lamorte del loro figlio.Michele era in auto con quattro amici quando, il 27 agosto, la vettura finì contro un muro. Dopo quaranta giorni di agonia, speranze, preghiere, il suo cuore non ha retto ed è spirato in ospedale. A pochi giorni dal terribile verdetto della vita, le parole bellissime di mamma Rosaria e papà Mario che vogliamo condividere con voi.

“In una sera come tante, nostro figlio alle 22,15 esce di casa con la voglia di divertirsi con i suoi amici come sempre. Alle 23,30 il suono del citofono che ci comunicavano che Michele era in ospedale.. Parlavo di semplice rottura al naso! La corsa in ospedale, l’attesa e poi l’inizio di una lunga degenza in ospedale durata ben 41 giorni. Ansia e ansia ancora, al momento del colloquio, al momento della visita… La paura di quella telefonata maledetta che arrivò il 07 ottobre, alle 6,30 : ” sarebbe opportuno che veniste, Michele ha avuto delle complicanze” e la fine , una tragedia … Michele era già volato al cielo! In questi 41 giorni + 4 , amici , parenti, conoscenti, paesani ci sono stati vicini come mai avremmo immaginato. Pronti ad aiutarci per qualsiasi cosa, sempre pronti a darci una parola di conforto.. Hanno pregato e sperato insieme a noi.. Hanno vissuto l’ansia dell’attesa accanto a noi , senza mai mollarci. Ed ora ci sentiamo in dovere di ringraziare ad uno ad uno di tutto… Grazie e ancora grazie da Mario e Rosaria, genitori dell’angelo più bello del paradiso, Michele”. 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com