Frodi carosello, arrestati un carabiniere ed il fratello ex finanziere

NAPOLI- La Guardia di Finanza di Napoli (Nucleo di Polizia tributaria) ha eseguito un’ordinanza cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Napoli Nord per reati di natura fiscale a carico di dieci persone, quattro delle quali finite in carcere: tra queste un carabiniere attualmente in servizio e un finanziere in congedo (i due sono fratelli, ndr), residenti nel Napoletano.
Per gli altri indagati sono stati emesse misure di interdizione dall’esercizio di attività di impresa e dagli uffici direttivi di persone giuridiche. Le indagini hanno fatto emergere delle truffe cosiddette “carosello” realizzate dagli indagati tra il 2004 e il 2010 attraverso il commercio di prodotti informatici ed elettronici e l’emissione di numerose fatture per operazioni inesistenti. Il sistema truffaldino si avvaleva di società fittizie (le “missing traders”) amministrate da teste di legno, tra le quali le due mogli del carabinieri e dell’ex finanziere. (Ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online