Rissa tra condomini per i lavori nel palazzo: intervengono i carabinieri

QUALIANO Botta e risposta con rissa tra due famiglie vicine di casa. La rissa, in particolare, è stato un intreccio di botta e risposta tra due famiglie di condomini avvenuto a Qualiano nel garage interrato di un palazzo: uno dei coinvolti era agli arresti domiciliari ed è scappato in casa su per le scale, rincorso dai carabinieri che lo hanno trovato ancora col fiatone. un altro invece ha scagliato in strada dal balcone la moka del caffè, rischiando anche di colpire i militari.

Sedate le parti, i carabinieri hanno ricostruito l’antefatto: la lite era nata perché uno dei coinvolti rincasando e parcheggiando il suo motorino, aveva discusso con operai impegnati in un cantiere allestito nel condominio: dopo qualche ora era tornato a chiarire con i muratori, ma un altro condomino lo aveva minacciato; le minacce si sono poi concretizzate, trasformandosi in botte a colpi di bastone. aggressione di cui l’uomo si è vendicato comprando un euro di benzina e spargendola sull’auto dell’aggressore, dopo aver infranto tutti i vetri della vettura. Non è riuscito ad appiccare il fuoco solo perché sono intervenuti –aggredendolo- il proprietario, la moglie e il figlio. La madre e la sorella dell’aggredito sono poi scese in cortile a prendere le sue difese: non sono riusciti però a evitare che la controparte si accanisse contro lo scooter facendolo a pezzi. La rissa ha visto l’epilogo con l’arrivo dei militari dell’Arma. I coinvolti hanno riportati lesioni tra i 3 ed i 7 giorni.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online