Calcio tennis, ai mondiali di Cipro una Nazionale targata Casamarciano

CASAMARCIANO (Nello Lauro Il Mattino) – Una Nazionale made in Casamarciano. E’ quella di calcio tennis che debutta oggi, per la prima volta nella sua storia, ai mondiali che si svolgono sull’isola di Cipro. Ai nastri di partenza oltre agli azzurri altre 21 rappresentative di tutti i continenti. Otto sono i partecipanti (5 senior e 3 junior) agli ordini del tecnico Mattia Accone e del presidente della federazione italiana Andrea Picco: tre sono di Casamaciano. Sono Andrea Stefanile, 21 anni, Pasquale Vuolo, 26 anni e Saverio Cocozza, 18 anni accompagnati dal delegato Carmine Russo (completano la spedizione azzurra i fratelli Matteo e Alessandro Rotatori, Vittorio Cantele, Giuseppe La Morte e Fabio Guida). Andrea Stefanile è stato anche nominato capitano azzurro e sarà il portabandiera della Nazionale nella giornata inaugurale della manifestazione. L’Italia è stata inserita con Francia, Macedonia, Danimarca e Brasile nella categoria singolo, con Romania, Macedonia, Capo Verde, Azerbaijan e Cipro nel doppio e con Francia, Slovacchia, Capo Verde, Georgia e Danimarca nel triplo. Tra gli avversari i più temibili sono i francesi e i ragazzi della Romania (dove il calcio tennis è sport nazionale). Una soddisfazione non da poco per il piccolo centro alle porte di Nola che ha anche organizzato le selezioni per la Nazionale. Il calcio tennis è una disciplina nata negli anni 20 nell’allora Cecoslovacchia, in rapida ascesa in Italia con circa 2000 tesserati con una federazione nata solo lo scorso anno: il gioco è quello che spesso si vede durante il riscaldamento delle squadre di calcio con la rete di tennis posta a un metro di altezza: il pallone può essere colpito con tutte le parti del colpo ad esclusione delle mani. Le partite sono al meglio dei tre set a 21 punti.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com