Cani con orecchie e coda mozzate: denunciato uomo dei Pesce-Marfella

NAPOLI- I carabinieri di Pianura sono intervenuti nei giardinetti pubblici in via Monet adiacenti a un complesso di edilizia popolare. Sul posto, in due fabbricati abusivi di circa 85 e 60 metri quadrati, c’erano 2 cani di razza “pitbull”, una maschio di circa un anno e una femmina di tre mesi, con coda ed orecchie mozzate e, inoltre, una cappella votiva dedicata alla Madonna dell’Arco. I militari sono velocemente risaliti ai proprietari degli animali e delle costruzioni abusive. Si tratta di un 40enne ritenuto dagli inquirenti contiguo al clan camorristico dei “Pesce- Marfella” (è imparentato con Salvatore Marfella – considerato elemento di spicco del clan attualmente detenuto- e la moglie 36enne). Insieme a personale del servizio antiabusivismo del comune di Napoli e del servizio sanitario i carabinieri hanno poi proceduto al sequestro dei manufatti e dei cani, denunciando i 2 pregiudicati. Nel corso delle operazioni l’uomo, in evidente stato di alterazione psichica dovuto all’uso di sostanze ancora in corso di accertamento, ha preso a inveire con ingiurie e minacce. I 2 cani, con le orecchie tagliate da poco e con la parte rimanente dei padiglioni grossolanamente suturata, sono stati affidati a una struttura ricettiva di campagna.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online