Maltempo, le 10 cose da fare in auto con rischio alluvione

Con situazioni atmosferiche severe e a rischio alluvioni, come quelle di questi giorni, è opportuno rimandare viaggi e spostamenti in macchina ma nel caso fosse necessario utilizzarla, alle classiche raccomandazioni per la guida sul bagnato ne vanno aggiunte altre legate all’eccezionalità degli eventi. Vediamole nell’ordine.

1) Prima di partire si verifichi che il cellulare sia carico e si tengano a bordo una torcia e un martelletto con taglia cinture, per assicurarsi la ossibilità di uscite di emergenza dal veicolo. Non si dimentichino acqua e viveri per affrontare eventuali code o soste obbligate.

2) Si sintonizzi l’auto sulle informazioni sul traffico.

3) Sotto l’acqua si moderi la velocità sia per questioni di visibilità sia per evitare sbandate o l’aquaplaning, cioè il galleggiamento delle ruote che rende incontrollabile il veicolo.
Attenzione alle pozzanghere, potrebbero nascondere buche in grado di creare danni al veicolo. 4) Se i fiumi sono sopra il livello di guardia e la corrente lambisce le arcate dei ponti si eviti il loro attraversamento e si preferisca una deviazione.

5) Se l’acqua copre la carreggiata si eviti di proseguire e se possibile si torni indietro. In montagna i rivoli che si formano improvvisi possono contribuire a fare uscire di strada la macchina.

6) Si evitino assolutamente i sottopassi, soprattutto se già allagati: il livello potrebbe salire in pochi secondi. Sono pericolosi anche i ristagni d’acqua negli avvallamenti.

7) Durante un ”guado” se il propulsore si spegne non si tenti di riavviarlo con insistenza: l’acqua potrebbe entrare nel sistema di aspirazione, danneggiandolo seriamente.

8) Se l’acqua sale intorno alla vettura ferma, si abbassino i finestrini e si sbocchino le portiere prima di registrare un problema all’impianto elettrico che ne impedisca l’utilizzo.

9) In caso di panne in mezzo all’acqua si abbandoni l’auto per tempo e si cerchi un luogo sicuro per ripararsi, poi si chiami aiuto con il cellulare. Attenzione: un flusso d’acqua di un paio di centimetri ha la forza per far cadere a terra una persona.

10) Con allerta meteo si sposti per tempo la vettura e non la si posteggi vicino agli argini dei fiumi, sotto gli alberi, su un ponte, nelle aree golenali. In zone a rischio da evitare i garage sotterranei. Si preferiscano sistemazioni punti rialzati e si sviti l’antenna radio. Se si è indugiato troppo meglio non correre inutili rischi per andare a ”salvare” la macchina. (ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online