Cinque vittorie di fila: continua il sogno del Cicciano, il presidente chiama i tifosi

CICCIANO (Nello Lauro-Il Mattino) –  Cinque vittorie di fila, dieci risultati utili consecutivi. Secondo posto a un punto dal Casoria, primo in classifica. Sabato il blitz in terra sannita sul difficile campo della Virtus Goti dopo il primo successo esterno in casa del Real San Nicola. Comune denominatore dei successi lontano da Cicciano la firma del bomber Giuseppe Cerrato che ha deciso entrambi i match vinti di misura dai biancorossi di mister Peluso. E ora i ragazzi del giovane presidente Andrea Vacchiano puntano ancora più in alto. “Per quest’anno – dice il massimo dirigente – l’obiettivo è la conquista dei play off per poi cercare di vincerli. Nel più breve tempo possibile vogliamo ritornare in Eccellenza con un settore giovanile con tutti i talenti della zona”. Con un’ambizione nemmeno tanto nascosta, la serie D: “Ha dei costi di un certo livello, ma se negli anni lavoriamo bene, non è escluso che altri imprenditori diano il proprio contributo”. Oltre alla squadra c’è la questione dello stadio Vincenzo Magnotti: “Il problema è il terreno da gioco. In Eccellenza il 90% dei campi sono in erba naturale o sintetica. Abbiamo un ottimo rapporto con l’attuale amministrazione: spero quanto prima si possa realizzare anche a Cicciano”. Da perfezionare il rapporto tra squadra e tifosi: “E’ una nota dolente – afferma Vacchiano – sembra di stare al “teatro” Magnotti: la nostra squadra è a un punto dal primo posto e in 6 partite casalinghe ne ha vinte 5 e pareggiata una. C’è una parte di pubblico prevenuto, che viene solo per criticare. Allo stadio si dovrebbe sostenere la propria squadra ed invece c’è una certa disaffezione: ad ogni gol l’esultanza è quasi nulla. Nella gara col Cimitile, per esempio, abbiamo stravinto per 4 a 0 ma a fine partita in molti sono andati via dall’impianto di viale delle Olimpiadi come se la squadra avesse pareggiato o perso”. Poco tifo e pochi spettatori per il biglietto di ingresso? “Non penso proprio – conclude il massimo dirigente biancorosso – che il problema sia questo: iI costo complessivo dell’abbonamento è di 30 euro, una cifra davvero irrisoria”. Sabato alle 14,30 al Magnotti c’è il derby con il San Vitaliano: il presidente Vacchiano vuole ancora più tifo e l’ennesima vittoria per continuare a sognare l’Eccellenza.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online