Pomigliano, falso commissario Fipav deruba giocatori negli spogliatoi

POMIGLIANO D’ARCO (Nello Lauro Il Mattino) –  Ben vestito e profondo conoscitore della pallavolo e delle regole. Si è presentato come commissario Fipav per giudicare la prestazione del direttore di gara. Poi è sparito dall’impianto con i portafogli degli atleti e di alcuni addetti ai lavori. E’ successo nella palestra “Falcone” di Pomigliano dove il finto commissario della federazione italiana pallavolo ha beffato tutti durante la partita Elisa Volley-Victoria Marano valida per la decima giornata di campionato di serie C maschile girone B. L’impostore travestito da commissario si è presentato poco prima della partita a Pomigliano: una presenza nient’affatto strana per le gare di pallavolo e ha guardato la partita mostrandosi attento e competente. Poi è scattata la seconda parte del piano truffaldino: il falso funzionario ha chiesto di accedere agli spogliatoi per una improvvisa emergenza “fisiologica” e avrebbe portato via oggetti personali e soldi dai portafogli. Al termine della gara, l’amara sorpresa per squadre e dirigenti che hanno presentato denuncia ai carabinieri. Un fatto che ha un precedente la settimana scorsa in provincia di Avellino con le stesse modalità. Le forze dell’ordine sono convinte che si possa trattare della stessa persona. Intanto la Fipav regionale attraverso il presidente Ernesto Boccia ha comunicato che a partire dal 2 gennaio 2017 tutti gli osservatori degli ufficiali di gara saranno dotati di un tesserino che attesterà l’effettivo ruolo.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online