Racket delle pompe funebri: 4 arresti a Pomigliano e Casalnuovo

POMIGLIANO D’ARCO- I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna hanno arrestato a Pomigliano d’Arco e a Casalnuovo di Napoli 4 persone per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.
Si tratta di Mosti Giuseppe,  di Gallucci Federico, libero vigilato, detto “Nufriello” nonché di Chirivino Antonio e Granata Gianluca.
I primi 3, di Casalnuovo di Napoli, sono ritenuti dagli inquirenti affiliati al clan “Piscopo – Gallucci” attivo a Casalnuovo, il quarto risiede a Pomigliano d’Arco e gravita attorno alla criminalità organizzata locale.
Il provvedimento è stato emesso dopo la loro identificazione quali autori di richieste estorsive avanzate a una ditta di onoranze funebri in 3 circostanze, ad agosto.
Per primo si era presentato Granata, chiedendo il “regalo di agosto – una somma a piacere”.
Alcuni giorni dopo Gallucci, Mosti e Chirivino, si erano presentati per 2 volte e tutti insieme a nome dei “Nufriello”: la prima avevano chiesto di informare il titolare e la seconda avevano esordito con “siamo qui per la mazzetta. già abbiamo aspettato troppo!!!”.
Il provvedimento è stato notificato in carcere a Mosti, Gallucci e Chirivino, detenuti per altro, mentre Granata, che era libero, è stato tradotto in carcere dopo le formalità di rito.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com