Abc di Facebook, al centro ‘O giò dibattito su giovani e social network

PALMA CAMPANIA- Lunedi’ 30 Gennaio, al centro giovanile “ ‘O Gio’ di Palma Campania, alle 12, si terrà un dibattito sui social network, organizzato dall’ alunno dell’ Istituto ISIS Rosmini di Palma Campania, Tommaso Giannone. Gli ospiti dell’ incontro saranno l’ ex docente universitario, autore di numerosi testi in materia di comunicazione, Pasquale Gerardo Santella ed il giornalista esperto in comunicazione sociale e pubblicitaria Luigi Montanino, autori del libro dedicato al social network per eccellenza intitolato “Abc di Facebook”.

Frutto di ricerche e di testimonianze, il libro, scritto in maniera semplice e scorrevole, per facilitare una piacevole lettura, vuole offrire spunti di riflessione e, perchè no, consigli utili e suggerimenti, in particolare ai giovani, per approcciarsi al “mondo social ” in maniera più cosciente e responsabile. Molte sono le sfumature, i punti di vista, i vantaggi ed i rischi che girano intorno al fenomeno social network. Solo un utilizzo consapevole può garantire una maggiore padronanza dello strumento ed abbassare i rischi o accrescere i vantaggi ad esso correlati. L’ obiettivo e’ capire come cambia la comunicazione e quali sono gli effetti sulla sfera sociale e sui rapporti umani. Attraverso testimonianze ed esempi pratici, si cerca di inquadrare in maniera piu’ chiara il fenomeno. Un libro adatto alla famiglia, agli studenti ed agli insegnanti, come supporto didattico ed educativo. I capitoli sono come “pillole”, brevi e di facile comprensione, per rendere la lettura piacevole in ogni momento della giornata, in ogni occasione e per tutte le età.

“ Abbiamo, sin da subito, apprezzato ed abbracciato l’ iniziativa di Tommaso-afferma Luigi Montanino-  che si allaccia perfettamente con la nostra nuova pubblicazione editoriale dedicata, appunto, ai social network. Sarà una piacevole ed originale occasione per interrogare i giovani studenti sui loro dubbi ed aspettative legate alle nuove frontiere della comunicazione ed ai nuovi mezzi di informazione ed intrattenimento. Un dibattito in cui i protagonisti saranno loro, rispondendo e ponendo domande. Vogliamo che siano loro stessi ad esprimere idee ed opinioni in merito ad un fenomeno che investe, sempre di più, la sfera sociale ed i rapporti umani. I giovani sono particolarmente coinvolti nel fenomeno social e devono essere loro a fare o porsi domande, in modo da poter riconoscere aspetti positivi e negativi, anche in relazione alle loro personali esperienze con gli strumenti tecnologici ed i social network. Spesso la famiglia e la scuola trascurano l’ importanza dell’ approccio giovanile ai social ed alle tecnologie e ben vengano queste iniziative per contribuire ad informare ed educare. Sarà anche un’ occasione per riaprire le porte di un centro ( ‘O Gio’ ), che dovrebbe funzionare da luogo di aggregazione culturale e sociale, essendo una struttura ampia ed ottimamente attrezzata, ideale per eventi. L’ augurio è che venga dato risalto alle iniziative culturali, da parte di Enti ed istituzioni scolastiche, spesso ostacolate da percorsi burocratici ardui. Inoltre, la speranza è quella che la scuola del futuro possa presentare ai giovani studenti una offerta didattica all’ avanguardia e più ricca di contenuti, specialmente in riferimento alle nuove frontiere della comunicazione e delle tecnologie, affinchè le nuove generazioni possano comprendere i vantaggi e gli svantaggi derivati dall’ utilizzo dei new media, ed accrescere responsabilità e consapevolezza verso l’ utilizzo dei nuovi canali di comunicazione”.

Print Friendly, PDF & Email