Carnavale di Saviano, ecco i bozzetti dei dodici carri allegorici

SAVIANO- Tre giorni di festa per la trentanovesima edizione del Carnevale savianese. Cresce l’attesa per la festa tra le più amate nel Nolano e mentre gli appassionati aspettano, ecco che vengono svelati dalla Fondazione i bozzetti dei dodici carri che sfileranno sul percorso storico della kermesse. I temi sono i più disparati: c’è l’attualità, la fiction, i videogiochi e i cartoni animati. Come sempre i comitati si sono sbizzarriti nella ideazione dei carri allegorici affidati alle sapienti mani degli artigiani locali. Richiama la triste e tragica attualità il carro del Comitato “W la tv” che propone il tema “Male Nostrum”, drammatico gioco di parole che riporta alle morti in mare dei migranti che tentano di raggiungere le sponde europee. ‘O tubbazz presenta invece un tema molto più soft: “Tubbazzopatia, il casinò delle tubbazzelle e dei tubbazzielli”; “L’Oro di Napoli”, con Maradona, Totò, Pino Daniele ed altri personaggi che hanno fatto grande la città partenopea, è il carro del Rione Terra mentre è un ricordo di Bud Spencer e della coppia cinematografica con Terence Hill la creazione del comitato Rione Croce (“Altrimenti ci arrabbiamo”). Rione Sirico propone il “Carnevale in Lego” dedicato alle costruzioni svedesi amate da piccoli e grandi, Rione Sant’Erasmo cercherà di..inquietare i partecipanti al Carnevale con la sua “Operazione infernale…Caronte e le anime perdute”. “Don Chisciotte e Sancio Panza: sogni di gloria e libertà, perduti in sesso,alcool e velocità è il tema del carro allegorico dell’associazione “Quelli della notte” mentre si torna all’attualità, anche se a quella americana, grazie al Rione Cerreto-Aliperti che dedica il suo carro al presidente Usa Donald Trump (“Che Trump..ata”). “Nella Terra di Erin” è il tema del comitato Agm&La Vittoria mentre il simpatico cartoon “Spongebob” an imerà il carro dell’associazione “Prospettive”. Un cartoon anche per il Rione Capocaccia che presenta “Oceania” mentre il Rione Sena propone una provocazione animalista con “Scambiamoci i ruoli”: animali liberi e uomini in gabbia.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online