Estorsioni, rapine, armi: arresti nel rione del clan Vanella Grassi

NAPOLI-La polizia sta eseguendo alcune ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dall’Autorità Giudiziaria a carico di appartenenti al cartello camorristico della Vanella Grassi, ritenuti responsabili dei reati di estorsione, rapina, porto e detenzione illegale di armi, reati aggravati dal metodo mafioso. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia, svolte dagli agenti del Commissariato di Polizia “Scampia”, hanno fatto piena luce sulle responsabilità individuali e le dinamiche criminali del gruppo, attivo nel lotto G della via Ghisleri, soprattutto a seguito dell’omicidio di Francesco Angrisani, avvenuto nel dicembre del 2016.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online