Ikea ritira dal mercato la sdraio Mysingsö: rischio di schiacciamento delle dita

Nuovo richiamo per i prodotti targati “Ikea”. Questa volta si tratta della sdraio Mysingsö. Si legge nella nota: “Dopo aver lavato la parte in tessuto, c’è il rischio di rimontare la sdraio in modo scorretto provocando così un rischio di caduta o di schiacciamento delle dita. Ikea ha ricevuto cinque segnalazioni di incidenti in cui la sdraio Mysingsö è crollata durante l’uso perché non era stata rimontata correttamente. Tutti e cinque gli incidenti hanno provocato lesioni alle dita e hanno richiesto cure mediche. Gli incidenti segnalati si sono verificati in Finlandia, Germania, Stati Uniti, Danimarca e Australia”. Lo ha segnalato l’azienda sul proprio sito internet in un comunicato stampa, sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che avvisa i clienti del pericolo. Il colosso dell’arredamento ha annunciato il difetto attraverso una nota in cui spiega che: “Dopo aver lavato la parte in tessuto, c’è la possibilità di rimontare la sdraio in modo scorretto provocando così un rischio di caduta o di schiacciamento delle dita”. “La sicurezza dei prodotti, continua il messaggio, è la massima priorità per Ikea. La sdraio Mysingsö ha superato con successo i test meccanici, chimici e sul tessuto. Non appena ricevute le segnalazioni degli incidenti, Ikea ha avviato un’indagine accurata che ha portato a una modifica del design del prodotto per ridurre ulteriormente il rischio di un riassemblaggio non corretto e dei conseguenti infortuni. La nuova versione della sdraio sarà disponibile nei negozi a partire da febbraio 2017”. Per sostituire l’oggetto o essere rimborsati non è richiesto lo scontrino fiscale. Per ulteriori informazioni, visita www.ikea.it o contatta il Servizio Clienti al numero verde 800 92 46 46, dalle 9 alle 20, da lunedì a sabato. L’azienda si scusa per eventuali disagi provocati.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online