Studente morto in classe, condannati due medici a Benevento

BENEVENTO- Due cardiologi di Benevento sono stati condannati, al termine di un processo con rito abbreviato, a un anno di reclusione (pena sospesa) per la morte dello studente diciannovenne Yuri De Bellis di Sant’Angelo a Cupolo, avvenuta il 12 gennaio del 2013, a seguito di un malore mentre era in classe, nell’istituto alberghiero “Le Streghe” di Benevento, dove frequentava il quinto anno.
La causa del decesso venne individuata, nella immediatezza del fatto, in un improvviso malore che aveva colpito lo studente durante lo svolgimento dell’ultima ora delle lezioni, dinanzi all’insegnante ed ai compagni di classe. L’evento ha avuto poi strascichi giudiziari dai quali è emerso che lo studente, in seguito a forti dolori al petto, qualche giorno prima del decesso aveva effettuato visite specialistiche cardiologiche che escludevano patologie. (Ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online