Vedette e hostess per gli spacciatori di crack: 4 in carcere

CASTELLAMMARE- I carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Castellammare di Stabia hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Torre Annunziata a carico di 4 uomini ritenuti a vario titolo responsabili di concorso in spaccio di crack e di detenzione di marijuana a fini di spaccio. Si tratta di Massimo D’Antuono, 41enne, Genoveffa De Cesare, 45enne,Antonio Amato, 39 anni e Rosario Sessa, 38enne, tutti ritenuti responsabili di spaccio di crack.
Nel corso di un servizio antidroga effettuato il 2 novembre su una “piazza di spaccio” del rione Moscarella i militari dell’arma avevano documentato che i 4 facevano da vedetta a pusher e acquirenti avvisandoli dell’eventuale presenza delle forze dell’ordine o accompagnavano dagli spacciatori “i clienti”. Le perquisizioni effettuate contestualmente all’esecuzione della misura cautelare hanno portato al rinvenimento e sequestro complessivo di circa 30 grammi di marijuana suddivisi in confezioni, per cui gli indagati, a eccezione di sessa, dovranno ora rispondere anche di detenzione di stupefacente a fini di spaccio. Gli arrestati sono stati tradotti a Poggioreale e Pozzuoli.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online