Visciano, morte del clochard Angelo: aperta inchiesta

Angelo

VISCIANO-Il pm del Tribunale di Avellino, Paola Galdo, ha aperto un fascicolo per accertare eventuali responsabilità sulla morte di Angelo Lanzaro, il 44enne senza fissa dimora, sposato e padre di tre figli, originario di Visciano, trovato senza vita ieri mattina all’interno di una mega struttura commerciale abbandonata di proprietà del comune di Avellino, il cosiddetto Mercatone. Lo scrive l’Ansa. Il sostituto procuratore ha anche disposto l’autopsia. I due clochard che condividevano con la vittima lo stesso riparo, sono stati convinti a lasciare la struttura e trasferiti presso la Casa della Fraternità, “don Antonio Forte”, gestita dalla Caritas e che ospita 22 senza fissa dimora, quanti sono i posti disponibili. Angelo era sposato ed aveva 3 figli ma da circa un anno viveva da barbone.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online