A Comiziano inseguimento tra carabinieri e ladri: 2 arresti e una denuncia

COMIZIANO- Ore 19,30, un’Alfa 156 grigio metallizzato arriva nella minuscola frazione di Gallo di Comiziano. All’interno quattro uomini incappucciati, pronti a scendere: le loro intenzioni sono tutt’altro che pacifiche. Armati di piedi di porco e altri strumenti, i quattro sono pronti a razziare una abitazione in quel momento disabitata ma qualcuno nota la loro presenza ed avvisa il 112. Una pattuglia dei carabinieri di precipita a Gallo, i ladri rientrano in auto ed ha inizio un inseguimento tra “guardie e ladri”. Le due auto, l’Alfa e la vettura dei carabinieri, si speronano e ad avere la peggio e la macchina dei malviventi.  I carabinieri della stazione di cimitile hanno arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficilae Zvesdan Nicolic, 20enne e Roberto Mitrovic, 29enne, entrambi domiciliati nel campo nomadi di Scampia mentre è stato denunciato in stato di libertà un loro complice 15enne.

LA RICOSTRUZIONE – I militari avevano notato all’incrocio fra via Gallo e via Togliatti un’Alfa Romeo 156 grigia, poco prima segnalata dalla centrale operativa come sospetta. Si apprestavano a fermarla ma il conducente, accortosi dei carabinieri, ha investito frontalmente l’auto di servizio. Abbandonata l’auto ormai inservibile, i 3 malfattori si sono dati alla fuga a piedi. Diramate le ricerche a tutte pattuglie operanti sul Nolano, i 3 sono stati individuati in via Crispi a Comiziano e hanno ingaggiato colluttazione, ancora una volta per evitare l’arresto, venendo comunque immobilizzati. Intervenuta anche la sezione rilievi dei carabinieri di Castello di Cisterna che ha sequestrato sulla 156 arnesi da scasso e passamontagna: sequestrata anche l’auto. Gli arrestati sono in attesa del rito direttissimo. il minore è stato affidato alla madre.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online