Sparatoria in gioielleria a Sant’Antimo, arrestato rapinatore

SANT’ANTIMO-Sparatoria in gioielleria nel corso di una rapina.Il titolare spara per difendersi, i malviventi rispondono a colpi di arma da fuoco. Ad un anno da quella vicenda svoltasi in un negozio di Sant’Antimo, arriva l’arresto di uno dei presunti banditi, il 20enne Antonio Fiorillo di Giugliano. Il 19 marzo del duemilasedici lui e il complice -Giuseppe Rendola, un 22enne di Giugliano arrestato il 5 maggio 2016- si erano introdotti in una gioielleria di Sant’Antimo e avevano tentato di rapinare il titolare. Il loro piano fallì perché il titolare dell’attività sparò 3 colpi d’arma da fuoco a scopo intimidatorio, ai quali i malviventi non esitarono a rispondere. Fiorillo era stato immortalato dalla videosorveglianza mentre commetteva la tentata rapina ed era stato poi riconosciuto dai militari, quindi raggiunto da ordinanza e arrestato. Durante la perquisizione contestuale all’esecuzione della misura, il 20enne è stato trovato in possesso di 20 grammi di hashish e 4 di marijuana nascosti nel comodino in camera da letto, per cui è stato ulteriormente segnalato  per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online