A Cimitile metà indennità della Giunta per sport e cultura

CIMITILE- Amministrazioni del Nolano che decurtano o rinunciano all’indennità. Cimitile si allinea al trend seguito pure da altri Comuni, all’ombra delle Basiliche paleocristiane la giunta comunale rinuncia a metà delle indennità e mette la somma in Bilancio. Circa 40mila euro sono andate così all’assessorato alla Cultura, Istruzione, Sport e Politiche Giovanili che ha utilizzato lo stanziamento per organizzare il Campo estivo comunale ed il servizio di accoglienza esterna alle scuole, creando un’area fissa per la comunicazione dell’evento Premio Cimitile e quest’estate verrà costruito un calendario estivo in parte finanziato dall’ente comunale che ha lo scopo di ravvivare il centro storico, ma anche i quartieri periferici, come il rione Gescal, che offre tanti spazi di aggregazione mai sfruttati. “Nel bilancio-spiega l’assessore Rosa Vaia-  abbiamo previsto di impegnare alcune somme per la promozione di iniziative culturali e sportive, una vera novità, visto che in passato tali voci erano state ignorate. In particolare, lo sport che invece ha una funzione fondamentale nella nostra comunità. Il nostro obiettivo è quello di incentivarlo e di essere di sostegno a tutte le associazioni che lo promuovono sul territorio. Nel bilancio è prevista una voce per finanziare i lavori di ripristino e riapertura del campo sportivo. Infine, è in fase progettuale l’idea di realizzare una palestra che possa ospitare i nostri giovani della pallavolo, vanto e risorsa di Cimitile, nella speranza di poter consolidare i risultati raggiunti fino ad oggi dal nostro paese in questo sport”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online