A Pomigliano la biblioteca comunale compra audiolibri per i lettori ciechi

POMIGLIANO D’ARCO- Finanziato dalla Regione Campania il progetto del Comune di Pomigliano d’Arco, «Leggere senza confini». Un piccolo contributo di 1500 euro destinato alla «promozione e valorizzazione dei musei e delle biblioteche» che servirà a incrementare e migliorare la biblioteca comunale. «Avevamo previsto due linee di intervento – spiega l’assessore Trotta – una era volta all’acquisto delle opere dei premi Nobel femminili, una volontà del sindaco Lello Russo che tiene tantissimo a quella particolare sezione, e l’altra – appunto – alla creazione di un servizio rivolto a soggetti ipovedenti. Tenuto conto dell’ammontare del contributo concesso, abbiamo deciso di convogliare le risorse all’acquisto di audio libri e sussidi. Ovviamente nei prossimi mesi incrementeremo anche la sezione dei Nobel, ripresenteremo richiesta per i fondi della Regione con un nuovo progetto e avremo presto ulteriori novità».

Saranno dunque acquistati audio libri e sarà predisposto un abbonamento annuale all’app «audibile». Tra gli audiobook ci saranno, tra gli altri, «La ragazza del treno» di Paula Hawkins letto da Carolina Crescentini; «I viaggi di Gulliver» di Jonathan Swift; «Dr Jekyll e Mr Hide» di Robert Louis Stevenson; «Cuore di tenebra» di Joseph Conrad letto da Francesco De Gregori; «Il vecchio che leggeva romanzi d’amore» di Sepulveda; le favole di Gianni Rodari lette da Claudio Bisio; «Se questo è un uomo» di Primo Levi letto da Roberto Saviano e molti altri. Inoltre ci saranno, in dotazione agli utenti, quattro tablet, quattro cuffie wireless, un abbonamento di 24 mesi per scaricare audiolibri su tablet o pc e un video ingranditore da 4.3 pollici.







Utenti online