Assicurazione auto scaduta, dopo quando scatta la multa?

Come noto, chi circola con l’auto in una strada pubblica o aperta al pubblico deve essere anche assicurato con la polizza infortuni per la responsabilità civile automobilista (cosiddetta rc auto). Il contratto di assicurazione, per legge, non può durare più di un anno, al termine del quale scade e non si rinnova automaticamente; questo obbliga l’automobilista a recarsi presso la propria assicurazione alla scadenza dell’anno e a firmare un nuovo contratto di assicurazione; diversamente non può circolare. Tuttavia, per venire incontro a chi si riduce sempre all’ultimo minuto, la legge [1] consente l’ultrattività dell’assicurazione per 15 giorni (cosiddetto periodo di tolleranza). In altre parole, nonostante il contratto di assicurazione sia scaduto, per i successivi 15 giorni è ugualmente possibile circolare con l’auto senza correre il rischio di multe; inoltre gli eventuali incidenti stradali avvenuti durante tale periodo saranno comunque coperti dall’assicurazione che, pertanto, pagherà l’eventuale danneggiato. Quindi, se ti stai chiedendo, in caso di assicurazione auto scaduta, dopo quando scatta la multa, la risposta è proprio in ciò che abbiamo appena detto: dopo i 15 giorni di tolleranza. Ma vediamo meglio cosa succede in caso di auto senza assicurazione, quali sono le conseguenze in caso di incidente stradale, quali le multe e come è possibile ovviare ad esse.

Attenzione però: la proroga dei 15 giorni è prevista solo per i contratti con durata annuale e non per durate inferiori.

Auto senza assicurazione: che succede in caso di incidente?

Se un’auto sprovvista di assicurazione viene coinvolta in un incidente le soluzioni possibili sono le seguenti:

  • se l’incidente avviene nei primi 15 giorni dalla scadenza della polizza, l’assicurazione è comunque operante. Pertanto: a) se la responsabilità del sinistro è dell’assicurato, al suo posto pagherà la sua assicurazione; b) se la responsabilità del sinistro è invece dell’altro automobilista, l’assicurato con la polizza scaduta sarà ugualmente risarcito dalla propria compagnia;
  • se l’incidente avviene dopo 15 giorni dalla scadenza della polizza, l’assicurazione non è più operante. Pertanto: a) se la responsabilità del sinistro è del conducente senza assicurazione, l’altro dovrà fare richiesta di risarcimento al Fondo di Garanzia Vittime della Strada (che paga per tutti i danni fisici e, per quelli al mezzo, solo dopo una franchigia di 500 euro); tuttavia, il Fondo di Garanzia ha poi la possibilità di rivalersi contro il responsabile dell’incidente per le somme versate al danneggiato; b) se la responsabilità del sinistro è invece dell’altro conducente, quello senza assicurazione (stando ad alcune sentenze della giurisprudenza) deve comunque essere risarcito dall’assicurazione poiché il suo diritto all’indennizzo da fatto illecito altrui non è subordinato all’esistenza di una valida polizza.

Auto senza assicurazione: dopo quando scatta la multa?

Veniamo ora agli aspetti relativi alla multa per la circolazione con auto senza assicurazione.

Come abbiamo detto, per i 15 giorni successivi alla scadenza del contratto di assicurazione l’auto è comunque coperta e, quindi, l’automobilista non subisce alcuna multa. Alla scadenza dei 15 giorni, invece, il mezzo è privo di copertura e quindi non può essere messo in circolazione.

fonte: http://www.laleggepertutti.it/158406_assicurazione-auto-scaduta-dopo-quando-scatta-la-multa


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com