Cimitile, Greco e Buglione: squallido epilogo per la maggioranza

CIMITILE- “Uno squallido epilogo” dell’amministrazione del sindaco Francesco Di Palma. Parole dure quelle dei rappresentanti di “Cimitile Futura” Carmine Greco ed Emilio Buglione all’indomani del Consiglio comunale in cui, vista la bocciatura del bilancio di previsione, si è sancita la fine anticipata del mandato di “Prima Cimitile”.

“La fine anticipata della consiliatura, a nemmeno 2 anni dal voto- afferma il gruppo “Cimitile futura”-  conferma che purtroppo fummo facili profeti. Tutto si è consumato senza vergogna davvero, con un epilogo in Consiglio comunale ancora più squallido di quanto si potesse immaginare. Esprimiamo la nostra profonda solidarietà umana nei confronti di Francesco Di Palma per gli attacchi sguaiati da parte di alcuni consiglieri della ex maggioranza. Frasi irriguardose ed espressioni irripetibili da parte di persone che hanno perso il senso dell’equilibrio e che hanno infangato con i loro atteggiamenti la sede istituzionale più importante del nostro Comune”.

“Il nostro gruppo- continua la nota- ha svolto il mandato affidatoci dagli elettori nel rispetto dei ruoli. Il consigliere Scala, e quello di scorta De Risi, speravano votassimo il bilancio per non essere additati come responsabili dello scioglimento: ma noi siamo stati come sempre coerenti. Per la terza legislatura abbiamo fatto opposizione senza spaventarci. A differenza loro, che hanno bisogno di comandare, e di ottenere sempre di più, perché fanno politica soltanto per questo obiettivo. Per essi non esistono valori, principi, ideali. L’unica etica che conoscono è quella del potere: per questo l’amministrazione è fallita”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online