“Sono speciale perché”: a Cicciano due giorni per conoscere e capire l’autismo

CICCIANO – Conoscere per comprendere. E fare rete tutti i giorni. Per prevenire, per curare, per vivere tutti i giorni con l’autismo. E’ in programma domani sera a partire dalla ore 17 al Centro Nadur (nel rione Iacp) la seconda delle due giornate dedicata a questo disturbo che, secondo le stime, affligge oggi oltre 100mila tra bambini ed adolescenti in Italia. Dopo la giornata informativa di domenica scorsa durante la maratonina in piazza Mazzini (diversi atleti hanno anche corso con il fiocco azzurro) la serata comincia con una mostra di disegno e poesia seguita da uno spettacolo dal significativo titolo “Sono speciale perché” a cui parteciperanno Giulio Carfora, la scuola di musica “Le diverse abilità”, la scuola per l’infanzia di Nola “Bimboscuola”, l’istituto comprensivo di Cicciano, l’istituto comprensivo Mameli di Nola e il Fratelli Mercogliano di Cimitile. La manifestazione è organizzata dall’Aipra (associazione italiana per ragazzi autistici) di Cicciano che conta ad oggi 170 soci. “Conoscere significa comprendere – dice il presidente dell’Aipra Antonietta Castaldo – è queste manifestazioni sono l’occasione giusta per accendere i riflettori su un disturbo di cui molti parlano ma in pochi conoscono gli effetti. I casi di autismo sono in aumento e noi vogliamo far in modo che sempre più persone possano capire la reale portata del problema e cercare, dove si può, di prevenire. Le giornate dedicate al tema sono importanti ma fondamentale è fare rete e cercare di aiutare le famiglie che convivono con queste situazioni”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com