A Cicciano grande attesa per la finale playoff, in palio c’è l’Eccellenza

CICCIANO (Nello Lauro- Il Mattino) – La legge del “Magnotti” ha funzionato ancora. Il Cicciano ha vinto anche la finale play off del girone A di Promozione disputata domenica in uno stadio tornato stracolmo di tifosi e gongolante di affetto: un pubblico da categoria superiore gemellato che ha cantato i cori con i supporters sanniti accorsi in tanti nell’impianto ciccianese. Una partita avvincente quella contro una coriacea e irriducibile Virtus Goti che ha lottato fino al 90esimo e più mettendo alla frusta i biancorossi finita 2-1 con le reti di Barbati (rigore) e De Stefano. Quest’anno al Comunale nessuno è riuscito a passare: il Cicciano di mister Antonio Peluso chiude la sua stagione casalinga con 12 vittorie e 4 pareggi. Domenica prossima (alle 16,30) arriva la madre di tutte le partite, la finalissima che decreterà la squadra che va in Eccellenza: il Cicciano andrà sul difficile campo dell’Eclanese, finita al secondo posto del girone C, che non ha dovuto giocare gare per il vantaggio di più di 10 punti sulle inseguitrici e che sul suo campo ha perso una sola volta e di misura nel mese di settembre contro la Virtus Avellino, compagine che ha stravinto il raggruppamento. Il Cicciano dal canto suo ha un buon ruolino di marcia in trasferta: 6 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte con 21 gol fatti e appena 15 subiti. Ora è da vedere lo stato di salute psicofisico delle due compagini che arrivano all’ultimo scontro con due stati d’animo opposti e difficili da interpretare: da un lato i giocatori irpini hanno avuto due giornate e due battaglie in meno da combattere con il Cicciano invece che ha dovuto affrontare due sfide ad alta intensità agonistica e nervosa, prima 120 minuti contro l’Albanova (4-4) e poi i 90 contro il Vis Goti. C’è però da considerare l’aspetto psicologico che nel calcio spesso fa la differenza: il Cicciano è in piena fiducia e in ottima condizione e pronto alla gara di domenica dove però avrà un solo risultato a disposizione, la vittoria. La città e i tifosi ci credono eccome: la torcida biancorossa sta preparando la trasferta a Mirabella Eclano con bus e mezzi propri. La passione biancorossa vuole coronare il sogno di tornare in Eccellenza.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online