Pompei, otto identità diverse in 3 anni e mezzo, arrestato 20enne

POMPEI – In tre anni e mezzo ha cambiato otto volte le proprie generalità. Stavolta però Mohamed Rachidi non è sfuggito all’attenzione dei carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di Torre Annunziata. Tutta colpa di una birra che il marocchino di 20 anni ha provato a rubare all’interno di una cremeria di Pompei, e che aveva provato a nascondere nei pantaloni. Scoperto dal titolare, il giovane ha reagito aggredendo l’uomo a calci e pugni (per il malcapitato, subito portato in ospedale, una prognosi di sei giorni). Rachidi, individuato e bloccato poco dopo dai carabinieri mentre si allontanava, è stato portato in caserma, dove, nel corso delle formalità di rito – compresa la comparazione delle impronte digitali – sono state scoperte le otto diverse generalità.

Print Friendly, PDF & Email