Cicciano: si addormenta con sigaretta accesa, 76enne muore carbonizzato

CICCIANO (Nello Lauro Il Mattino.it) – Tragedia in via Antonio De Luca a Cicciano. Carmine Vacchiano, pensionato di 76 anni, è morto in drammatiche circostanze questo pomeriggio. L’uomo, stando a quanto sinora ricostruito, intorno alle 17 si sarebbe appisolato sul proprio letto mentre fumava e il mozzicone non spento avrebbe causato il rogo dal quale è stato in pochi minuti avvolto. Nessuna speranza per lui che è morto carbonizzato. Una scena raccapricciante quella presentatasi ai vigili del fuoco del distaccamento di Nola intervenuti insieme ai carabinieri di Nola e Cicciano. Il corpo di Carmine era carbonizzato e le fiamme hanno anche danneggiato l’appartamento in cui viveva da solo da quando era rimasto vedovo, assistito da una badante che in quel momento non era in casa. Sul posto anche il medico legale che ha effettuato l’esame esterno sui poveri resti dell’anziano, un uomo conosciuto e ben voluto nel quartiere. Un destino sfortunato quello di Carmine: vedovo e senza figli, pochi mesi fa aveva subito l’amputazione di una gamba. Il dramma non lo aveva fatto cambiare, era rimasto la persona gioviale di sempre come lo ricordano i vicini di casa che non lo avevano abbandonato e spesso andavano a fargli compagnia. Oggi pomeriggio il destino lo ha colto nel sonno, lasciando nel dolore e nello sgomento il suo quartiere.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com