Scoperta la centrale delle false Hogan: erano identiche a quelle originali

NAPOLI- Maxi sequestro di Hogan false. I finanzieri del gruppo Pronto impiego di Napoli ne hanno sequestrate 450 paia, insieme a 133mila tomaie, suole, etichette, scatole e semilavorati, 35 macchinari di ultima generazione. La centrale del falso era all’interno di una struttura organizzata per gestire l’intera catena di lavorazione delle tomaie e delle suole in gomma, passando per l’assemblaggio, fino all’ultimazione del prodotto con l’apposizione, mediante cliché contraffatti, del marchio “Hogan”. In tal modo, si ottenevano scarpe identiche alle originali da immettere sul mercato “parallelo” provocando concorrenza sleale, danni economici per l’azienda titolare del marchio e, soprattutto, danni ai consumatori. il servizio proseguiva a seguito dell’avvenuto furto, ad opera di ignoti, dei costosi macchinari sequestrati nell’ambito delle attività eseguite nel primo opificio: dopo approfondite investigazioni, infatti, i finanzieri riuscivano a rintracciare gli autori del furto, riorganizzatisi in altre località ma sempre dediti alla contraffazione con gli stessi macchinari già oggetto di sequestro. Al termine del servizio, 15 persone, tutte esperte nel settore manifatturiero, sono state denunciate.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online