No Banner to display

A Baiano bando per 15 lavoratori socialmente utili

BAIANO (Bianca Bianco- Il Mattino)- Una boccata di ossigeno per 15 famiglie. Con un bando pubblico il Comune di Baiano cerca 15 persone che stanno vivendo un momento economico difficile per inserirle in un progetto lavorativo a tempo finanziato dalla Regione Campania. Una chance concreta per permettere a chi è uscito dal mondo del lavoro per colpa della crisi di sentirsi di nuovo utili alla società. E sono proprio lavori socialmente utili quelli che saranno affidati ai candidati prescelti: dal giardiniere alla guardia ambientale, dal custode della biblioteca al vigilante sul verde pubblico. L’iniziativa parte dalla delibera di giunta numero 1 dello scorso 29 giugno, il primo atto ufficiale del nuovo esecutivo del sindaco Enrico Montanaro rivolto a quanti, dal 2014 al 2017, hanno percepito ammortizzatori sociali ma attualmente disoccupati e privi di sostegno al reddito. L’impegno per sei ore a settimana ed al massimo per sei mesi sarà “ripagato” con uno stipendio di poco inferiore ai seicento euro che saranno erogati dalla Regione Campania alla quale spetta l’approvazione della short-list con i quindici nominativi scelti, nei limiti delle risorse disponibili. Tra i requisiti previsti non serve la residenza a Baiano ma bisogna risiedere in Campania entro 30 km dalla cittadina del Baianese e si deve trattare di ex percettori di ammortizzatore sociale che oggi non abbiano più reddito. I compiti spettanti saranno il monitoraggio delle strade per prevenire il randagismo e i dissesti stradali, l’apertura della biblioteca comunale, lavori di giardinaggio, servizio d’ordine in caso di manifestazioni pubbliche, attività lavorative con scopi di solidarietà sociali e la pulizia di edifici, strade, parchi e monumenti. “E’ più che simbolico che la nostra giunta abbia varato come primo atto ufficiale questo progetto- spiega il capogruppo di maggioranza e delegato ad Ambiente, Politiche agricole e forestali e Fondi Psr Francesco Masi-. Volevamo dare un segnale importante per le persone che stanno vivendo un momento non sereno perché non hanno un lavoro. Questa iniziativa nasce dall’incontro di due esigenze, da un lato quello delle persone rimaste senza un sostegno economico e dall’altra quella del Comune che non può permettersi dei lavoratori e che grazie a queste iniziative regionali possono usufruire, a tempo determinato, di figure utili alla collettività. Speriamo che grazie al bando si riesca a raggiungere il numero di partecipanti per formare la short list per la regione, sarebbe una bellissima opportunità per chi ha davvero bisogno”.


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com