Brucia plastica ed amianto nel fondo agricolo, arrestato un 75enne

CASERTA- Brucia rifiuti nel suo terreno, arrestato agricoltore. E’ accaduto lungo l’arteria stradale che collega Capua a Caserta, all’altezza della località Gradilli, dove i carabinieri hanno notato un’imponente colonna di fumo innalzarsi da un terreno posto all’interno di una stradina interpoderale, nelle vicinanze del fiume morto. L’immediato intervento ha permesso ai militari dell’Arma di sorprendere, in flagranza di reato per combustione illecita di rifiuti, il 75enne Michele Chianese, agricoltore, residente a Parete. L’uomo, affittuario del fondo sito in una proprietà privata, era intento ad incendiare rifiuti speciali pericolosi e non, costituiti da tubazioni in cemento amianto (classificate altamente pericolose), taniche e cassette in plastica, contenitori in metallo ed onduline per coperture in disuso in plastica ed altre suppellettili. Sul posto sono intervenuti i Vigli del Fuoco di Caserta che hanno provveduto a domare le fiamme che stavano interessando anche la folta vegetazione. Il contadino è stato arrestato e si trova ai domiciliari.

 

Print Friendly, PDF & Email