L’arbitro Carmine Russo dice addio ai campi di serie A

NOLA- Carmine Russo, arbitro di serie A della sezione Aia di Nola, dice addio al calcio di lovello. E’ stato “dismesso” (questo il termine tecnico) insieme a Domenico Celi di Bari. Quaranta anni, originario di Roccarainola e residente a Sperone, Russo è ntrato nella sezione Aia di Nola nel 1993,  diventando arbitro effettivo nel 1994. L’esordio in serie A è avvenuto nel 2007 nella partita Fiorentina Cagliari del 23 dicembre. Vanta alcune esperienze internazionali, come quarto uomo in gare di Europa League e Champions League e come arbitro effettivo in occasione di amichevoli estive: il 24 luglio 2010, dirige la gara amichevole Juventus-Lione; il 22 agosto 2010 dirige la gara amichevole Lazio-Deportivo de La Coruña; il 7 agosto 2011 dirige Napoli-Siviglia, il 9 agosto 2013 Napoli-Benfica. Inoltre nel maggio 2012, su invito della federcalcio saudita, è inviato assieme ad altri fischietti ed assistenti italiani, a dirigere alcune partite della King Cup of Champions, trofeo che si tiene tra le migliori classificate del campionato saudita, alla fine della stagione regolare.Il 4 febbraio 2014 dirige per la prima volta una semifinale di Coppa Italia, disputatasi tra Udinese e Fiorentina. Al termine della stagione sportiva 2016-2017 ha diretto 142 partite in serie A.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online