No Banner to display

Meteo, Italia nel pieno ondata di caldo, previste punte 40 gradi

Sta per raggiungere il suo culmine la terza ondata di calore di questa estate cominciata da appena due settimana. Domani la colonnina di mercurio al Nord toccherà i 36-38 gradi, con valori percepiti intorno ai 40. Ma il caldo ‘record’ è atteso la prossima settimana al Sud, in particolare tra mercoledì e giovedì, quando si potranno anche sfiorare i 40 gradi. Le previsioni sono dei meteorologi del Centro Epson Meteo-Meteo.it. “L’alta pressione – spiegano – occupa stabilmente l’Italia, garantendo prevalenza di tempo stabile, soleggiato e molto caldo. L’attuale ondata di caldo proseguirà nel corso della prossima settimana al Centrosud, con un ulteriore rialzo delle temperature che, tra mercoledì e giovedì, raggiungeranno il loro culmine, con valori eccezionalmente alti nelle regioni meridionali e nelle Isole”. Un’attenuazione di questa calura, affermano i meteorologi di Meteo.it, si prospetterebbe a iniziare da giovedì al Centro e venerdì al Sud. Al Nord, invece, il caldo e l’afa toccheranno l’apice domani, con picchi di 36-38 gradi e con valori percepiti intorno ai 40. Poi, per domenica, al Nord si conferma un calo termico a causa dell’aumento dell’instabilità atmosferica, con numerosi temporali, anche intensi, che interesseranno soprattutto il settore alpino ma con temporaneo coinvolgimento anche delle pianure vicine, specie tra Piemonte e Lombardia. Lunedì, precisano, l’instabilità dovrebbe tornare a concentrarsi sulle Alpi, con fenomeni meno diffusi. Nelle prossime notti il caldo afoso darà luogo anche a un ulteriore aumento del disagio, visto che le temperature minime non scenderanno al di sotto della soglia di 20-22 gradi, e addirittura nelle aree urbane potranno spesso mantenersi oltre i 24-25 gradi”. L’ondata di calore, sempre secondo i dati forniti da Meteo.it, porterà temperature di 8-9 gradi superiori alle medie di questo periodo nelle fasi di picco. Anche sui territori montuosi le temperature subiranno un rialzo, con lo zero termico sulle zone alpine che ha raggiunto 4.200-4.400 metri e successivamente, tra domenica e lunedì, tenderà ad abbassarsi. Al Centrosud tra giovedì e il fine settimana lo zero termico si attesterà intorno ai 4.600 metri, arrivando a sfiorare i 5.000 metri tra martedì e mercoledì della prossima settimana. I livelli di umidità presente nei bassi strati dell’atmosfera tenderanno ad aumentare giorno dopo giorno, con una maggior sensazione di caldo. (ANSA).


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com