Rifiuti, code di compattatori davanti allo Stir di Tufino: puzza e disagi

TUFINO (Nello Lauro-IlMattino.it) Una lunga fila di compattatori in attesa di conferire i rifiuti allo Stir di Tufino. Da giorni i camion sono in coda, per ore e con il motore acceso sotto il sole cocente, particolare che sommato all’immondizia rende l’aria irrespirabile nell’intera zona a ridosso del casello autostradale della A16. Una situazione difficile che ha fatto protestare i cittadini della frazione Schiava a ridosso dell’impianto. «La Sapna, società che gestisce l’impianto, ci ha confermato – dice Carlo Ferone, sindaco di Tufino – il rallentamento dello scarico».

Tutto sarebbe dovuto al fermo della linea dell’inceneritore di Acerra, ma soprattutto una difficoltà di smaltimento delle balle in uscita ha prodotto l’ingorgo dei compattatori. «Il presidente della Sapna Gargano – conclude Ferone – ci ha assicurato che da lunedì la situazione dovrebbe tornare alla normalità. Restiamo in costante contatto affinché siano minimizzati gli effetti negativi sulla nostra popolazione».

Print Friendly, PDF & Email