Vesuvio, usati animali vivi per estendere le fiamme

NAPOLI- Brucia ancora il Vesuvio. Per tutta la notte vigili del fuoco al lavoro per spegnere gli incendi divampati nella giornata di ieri. Incendi provocati da mani umane: otto gli inneschi rintracciati dai pompieri, e si afferma l’ipotesi che i piromani abbiano utilizzato gatti cosparsi di benzina e dati a fuoco ancora vivi per propagare le fiamme più in profondità. Questa mattina i velivoli Canadair sono ancora all’opera per spegnere i roghi mentre il fumo, altissimo, copre i cieli fino all’Irpinia ed al Beneventano. La Procura di Torre Annunziata ha aperto un fascicolo contro ignoti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online