Napoletani e salernitani salvano una bambina nelle isole Eolie

Un cinquantenne di Ottaviano salva una ragazzina di dodici anni in vacanza alle Eolie. La bimba si trovava a bordo di un gommone, con genitori e amici, al largo di Monte Rosa, una località dell’isola di Lipari. Per cause ancora da accertare è sbalzata dal natante finendo sotto le eliche dello stesso. Le grida di disperazione dei genitori hanno attirato l’attenzione di un gruppo di amici salernitani e napoletani che rientravano in porto a bordo di un gozzo Aprea di undici metri.

Una volta vicino al gommone, dall’imbarcazione Aprea timonata dal salernitano, Salvatore Avallone, si è tuffato nell’acqua diventata rossa dal sangue, Michele Giugliano, di Ottaviano, riportando a bordo la bimba ferita gravemente alla testa e al corpo. Immediato il trasporto nella vicina spiaggia e il trasferimento con l’ambulanza del 118 nel pronto soccorso dell’isola. In nottata poi è stata elitrasportata all’ospedale di Catania dove le condizioni permangono ancora gravi. La piccola, ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Garibaldi Nesima di Catania, è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico diretto per uno svuotamento encefalico. La paziente, informa un bollettino medico diffuso dal nosocomio catanese, presenta numerose ferite lacero-contuse in tutto il corpo ed è attualmente in stato di coma farmacologico in attesa di ulteriori accertamenti. La prognosi resta riservata. (Fonte: IlMattino.it)


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com