Tentato furto nella sede di Novartis Farma, arrestati 3 romeni

Ieri sera, durante i consueti servizi di controllo del territorio, gli agenti del Commissariato Torre Annunziata hanno arrestato tre cittadini rumeni, P.J.  di 20 anni, N.V di  25 e C.C. di 21 anni, sorpresi all’interno dei locali della società Novartis Farma a Torre Annunziata  nella via Provinciale,  mentre tentavano di asportare rame, ferro ed attrezzi da lavoro.  La loro presenza era stata segnalata dalla guardia giurata che vigilava la sede della società e la polizia li ha colti in flagranza,  con la refurtiva stipata su due carrelli metallici. Alla vista degli agenti,  due di loro hanno tentato la fuga gettandosi attraverso  il vetro di una porta, capitolando all’esterno nel capannone,  procurandosi anche delle  ferite lacero contuse, ma sono stati comunque fermati, il terzo non ha opposto resistenza  rimanendo fermo dove era stato sorpreso. La refurtiva è stata  restituita al responsabile della Novartis mentre la grossa forbice-cesoia utilizzata per forzare la porta di ingresso del capannone  è stata  sequestrata. I tre giovani rumeni , dopo le cure mediche necessarie, sono stati arrestati per furto aggravato, detenzione di attrezzi idonei allo scasso , violazione di domicilio e  per due di loro, resistenza a pubblico ufficiale. Questa mattina sono stati sottoposti al giudizio con rito direttissimo presso il  Tribunale di Torre Annunziata dove l’arresto è stato convalidato, ma l’udienza rinviata ad altra data, nel contempo  agli stessi è stata comminata la misura cautelare di divieto di dimora nel Comune di Torre Annunziata.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online